Sono stata assente un po’ perché questa stagione fredda ha già messo a dura prova la salute dei miei bimbi. Ma prometto che cercherò di recuperare nei prossimi giorni con delle ottime ricettine.
Oggi vi propongo i pasticcini di cocco, un dolce che io adoro particolarmente perché mia mamma me lo preparava sempre al mio compleanno quando ero piccina.

Ingredienti

Per una pirofila grande rettangolare

13 cucchiai di farina
13 cucchiai zucchero
13 cucchiai di latte

13 cucchiai olio di semi di girasole
3 uova
1 bustina di lievito (io uso il cremor tartaro)
1 bustina di vanillina
2 fialette di Rum
La scorza di un limone
un pizzico di sale
1 litro di latte
1/2 kg di cioccolato fondente
cocco a scaglie
burro q.b.


Preparazione

Con un classico cucchiaio da minestra, mettete in una ciotola capiente farina, acqua, zucchero e olio, lavorate con lo sbattitore elettrico le uova con lo zucchero e il pizzico di sale. Lavorate le uova per 3 – 4 minuti fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Aggiungete la Vanillina, il rum e la scorza di limone grattugiata, e mescolate di nuovo fino a farle ben integrare all’impasto. Versate l’acqua e l’olio, lavorando il composto con lo sbattitore per un altro paio di minuti.
Infine aggiungete la farina e la bustina di LIEVITO PANE DEGLI ANGELI lavorando con lo sbattitore elettrico alla velocità minima fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Imburrate e infarinate una pirofila rettangolare e versatevi l’impasto. Cuocete la torta in forno preriscaldato a 150 gradi per 50 minuti.
Finché la torta cuoce mettete sul fornello in una pentola capiente il latte col cioccolato fondente a fuoco basso e lasciatelo sciogliere con dolcezza, continuando a mescolare. Una volta sciolta spegnete il fuoco.
Cotta la torta, fatela raffreddare e tagliatela a cubetti uguali di 4 cm circa.
Immergere ogni cubetto nel cioccolato tiepido, e poi passateli in un piatto che avrete riempito di farina di cocco.

Buon appetito!

L’amore è l’ingrediente segreto: per questo i dolci delle nostre nonne non risultavano mai indigesti
Share: